Informiamo la gentile clientela che dal 03/08/2021 al 16/08/2021 saremo reperibili solo via email.

 

Risponderemo alle Vs richieste nel più breve tempo possibile.

 

Saluti.

Ad ogni birra il suo bicchiere

Autore: RobertO 06/02/2021 0 Commenti

Bere una birra dopo il lavoro, in compagnia o durante il fine settimana è un piacere che in tanti amano. Ma non tutti riescono a "degustare" la birra nel vero senso della parola.

È comune oramai, tra i giovani, bere la birra dalla bottiglia per tendenza. In realtà, in pochi sanno che la birra è una bevanda che va degustata e versata nel giusto bicchiere in modo che possa rendere al meglio le sue caratteristiche aromatiche e olfattive. Bevendo la birra dalla bottiglia, questa non riesce a sviluppare a pieno il suo aroma. Il consiglio più diffuso è infatti quello di versare la birra lentamente nel bicchiere di vetro, tenendolo leggermente inclinato all’inizio e raddrizzarlo dopo, per far si che si crei la giusta quantità di schiuma. Per gustare al meglio la birra è inoltre necessario che questa venga versata nel bicchiere giusto.

 

Come scegliere il bicchiere?

Una diversa tipologia di bicchiere permette di esaltare caratteristiche diverse per ogni birra. Non è complicato, l’importante è ricordare che se si vuole degustare una birra particolarmente aromatica occorre utilizzare un bicchiere in vetro con un’apertura ampia, mentre se si vuole bere una birra più delicata è meglio scegliere un bicchiere alto e stretto.

 

I tipi di bicchiere da birra

Ad ogni birra il suo bicchiere, è proprio vero. Per intenditori e non solo, il sapore della birra cambia in base al bicchiere, è innegabile.

In commercio è possibile trovarne tipi diversi, di ogni forma, materiale e grandezza. Tra i tanti, uno tra i più conosciuti è il "boccale tedesco" che grazie al suo spessore permette di mantenere la birra fresca. Il manico non ha un puro valore estetico ma serve per non far scaldare il bicchiere con il calore delle mani.  Questa tipologia viene consigliato per le birre lager. C’è poi il "Balloon" con la sua forma sferica che va a chiudere, che permette di concentrare gli aromi, perfetto per le birre corpose e con un bouquet olfattivo complesso. Il bicchiere "Nonic" come suggerisce già il nome è il classico bicchiere da pinta per gustare al meglio birre di tipo stout. La "coppa" è un’altra tipologia di bicchiere molto utilizzata ed è consigliata per le birre più "strong", in quanto permette non solo di concentrare gli aromi e i profumi ma anche di contenere la giusta quantità di schiuma. Il "tulipano" è molto utilizzato per le birre particolarmente profumate, in quanto la sua forma permette di dirigere i profumi e gli aromi direttamente verso il naso e la sua bocca a chiudere impedisce la formazione di troppa schiuma. Ci sono molte altre tipologie, come il "Weizenglass" che ha la capienza di mezzo litro che permette alla birra di generare molta schiuma che però non fuoriesce grazie alla sua forma, o un semplice "Flûte" che viene consigliato per le birre secche e poco corpose che vanno sorseggiate fredde e con molta schiuma.  In generale, i bicchieri con una forma più allungata esaltano la schiuma e gli aromi, mentre quelli con forma a tulipano o i Balloon sono usati per le birre che tendono a modificare aromi e profumazioni con il tempo.

 

Conclusioni

Sicuramente la birra piace a molte persone, ma la maggior parte di queste non ha mai provato a notare differenze e gusti in base al bicchiere. Perché rovinare il sapore di una bevanda così particolare quando si può degustare semplicemente utilizzando il bicchiere più adeguato? Non è mai troppo tardi per provare birre nuove o farsi nuove idee su una birra che prima era poco gradita a causa del bicchiere sbagliato.

Lascia un Commento