Distillazione, conosciamola meglio

Autore: Vincenzo 24/10/2016 0 Commenti Vino e Distillati,

Distillatori in rame 

La distillazione è un particolare e delicato processo con il quale è possibile separare varie sostanze. Il procedimento è basato su differenti tempi di ebollizione delle sostanze; per procedere alla distillazione serve un alambicco, che è uno strumento apposito per la distillazione; il materiale preferenziale scelto per realizzare gli alambicchi è il rame con il quale si fabbricano i distillatori più comuni. I motivi sono svariati: è un ottimo conduttore termico, con le sue qualità peculiari agevola i processi di lavorazione artigianali e ha una grande resistenza ai vapori alcolici, un metallo davvero prezioso per la creazione di buoni vini e buoni liquori.

 

Distillazione: tradizione antica

La distillazione ha una tradizione antica, ed ogni paese ha la sua, con processi, lavorazioni, accorgimenti e

 pratiche particolari che tutte portano a un solo risultato: la produzione di vini e liquori handmade. Parlando di antica tradizione e di liquori pregiati e rari possiamo citare ad esempio l’antica tradizione svizzera di distillazione risalente alla fine del 1800; tra i prodotti svizzeri più noti troviamo il Green Velvet, prodotto esclusivamente con l’assenzio raccolto proprio sul posto, questa pianta cresce intorno a un piccolo villaggio chiamato Couvet che sorge nelle vallate della Val de Travers, nel Cantone di Neuchâtel. Qui l'assenzio viene rigorosamente raccolto a mano e distillato in seguito adoperando da secoli il metodo tradizionale e la ricetta originale di famiglia della Maison Persoz una ricetta datata appunto 1898.

 

Come cento anni fa e oltre 

Come era uso più di cento anni fa, le piante di assenzio vengono fatte essiccare e poi insieme ad altre undici erbe che compongono la ricetta segreta, della quale fanno parte anche anice verde e finocchio, vengono poste a macerare per poi essere distillate fino al raggiungimento del sapore e della colorazione naturale al 100% del Green Velvet. Tutto questo grazie ai già citati alambicchi in rame, il gusto di questo liquore è inimitabile e raffinato, da provare senza dubbio. 

 

Grande tradizione 

Come la Svizzera anche in molte regioni italiane vengono prodotti vini e liquori con ingredienti naturali e di grande qualità, con processi e lavorazioni di distillazione che si rifanno a ricette e metodi tramandati di padre in figlio; la tradizione viene rispettata in ogni passaggio, in ogni strumento utilizzato, come gli alambicchi. I liquori italiani più famosi, frutto di distillazioni artigianali accuratissime sono il Limoncello, il Vermouth, il Mirto, la Sambuca datata 1945, l'Amaretto creato nel 1500, la Grappa, Il Fernet creato nel 1847, e il mitico Liquore Strega, ma ve ne sono molti altri, alcuni prodotti dai monaci.

 

La distillazione eccellente italiana 

I distillati italiani sono da secoli il frutto di accurate lavorazioni basate su ricette della tradizione di ogni regione; liquori di grande qualità, dai sapori e dai profumi estratti con grande maestria e conoscenza degli alambicchi; ai quali va parte del merito dell'esistenza di queste prelibatezze alcoliche. Grande artigianalità e tradizione che da centinaia di anni produce fedelmente come si faceva un tempo vini e liquori distillati di pregiata bontà con alambicchi di rame. 

Lascia un Commento