Distillatori per oli essenziali: quale il più adatto?

Autore: Vincenzo 10/07/2014 0 Commenti I Nostri Consigli,

Distillatori per Oli Essenziali: quale il più adatto?

Guida alla scelta tra i vari Distillatori per Oli Essenziali

 

Distillatore per Oli Essenziali

La domanda che spesso ci viene posta, in riferimento ai distillatori in rame, è quale sia quello più adatto per estrarre gli oli. Sicuramente quelli più idonei per questa funzione sono i Distillatori per Oli Essenziali che utilizzano il metodo del vapore.

 

Ma andiamo per gradi. Cosa sono gli Oli Essenziali?

Gli oli essenziali sono prodotti ottenuti dall’estrazione vegetale, e possono essere utilizzati per diversi scopi. A tal proposito citiamo, a titolo di esempio, le proprietà antibiotiche degli oli essenziali.

 

Distillatori per Oli Essenziali ad immersione

L'estrazione degli oli può seguire due strade. La prima porta alla distillazione in immersione, in questo caso basta dotarsi di un semplice distillatore in cui si andranno ad inserire le piante. Queste dovranno essere immesse nella caldaia a contatto con l’acqua secondo le regole classiche della distillazione degli alcolici.

 

Distillatori per Oli Essenziali in corrente di vapore

La seconda possibilità consiste nella distillazione in corrente di vapore. Questo tipo di distillazione si realizza mediante l’applicazione al classico distillatore di una colonna filtro tra il bollitore e la precamera (o cono di raffreddamento) contenente della paglietta in rame. Ciò che rende questi Distillatori adatti all'estrazione degli oli, è appunto la tipologia di distillazione con i vapori che salendo dalla caldaia catturano le proprietà delle droghe, mentre la colonna permette una deflemmazione e un filtraggio ottimali. Tutto questo grazie alla paglietta in rame accennata in precedenza, che entrando a contatto con i fumi più pesanti consente un maggior filtraggio migliorando la resa rendendola più elevata.

 

Tipologie di raffreddamento dei Distillatori per Oli Essenziali

In entrambi i casi si possono distinguere i distillatori per tipologia di raffreddamento. Si avranno pertanto i distillatori a fungo dotati di un cono di raffreddamento condensatore all’interno del quale sarà posta dell’acqua in grado di consentire un raffreddamento di tipo diretto e i distillatori a serpentina. Questi, a differenza del modello a fungo, sono dotati di una serpentina di raffreddamento come suggerito dalla loro denominazione.

 

Per concludere

In considerazione di quanto detto finora si può certamente affermare che i Distillatori per Oli Essenziali più adatti sono quelli che utilizzano il sistema dell'estrazione in corrente di vapore. Tuttavia, per chi intende iniziare da zero o non è ancora abbastanza esperto, suggeriamo l’utilizzo di un distillatore ad immersione (più economico) sia nella versione fungo che serpentina. La soluzione intermedia, che costituisce un buon compromesso tra il top, costituito dai Distillatori per Oli Essenziali a corrente di vapore con raffreddamento a serpentina, e la base (distillatori ad immersione), è rappresentata dai distillatori a corrente di vapore con raffreddamento a fungo.

In conclusione, ognuno dei modelli esposti può essere utilizzato come Distillatore per Oli Essenziali. Tuttavia alcune tipologie, consentono di ottenere un prodotto qualitativamente migliore e una resa maggiore, tra questi sicuramente il Distillatore per Oli Essenziali a serpentina.