Ingredienti Birra: l’acqua

Autore: Vincenzo 10/05/2016 0 Commenti Birra,

In quest’articolo tratteremo di una componente che, seppur non di fondamentale rilevanza e non presente nei Kit per Fare la Birra, può essere uno dei fattori in grado di giocare un ruolo decisivo per la riuscita della Birra in Casa. Tuttavia, soprattutto coloro i quali sono agli inizi, non si pongono il problema del tipo di acqua da utilizzare tra i propri Ingredienti Birra. Generalmente ci si pone il problema nel momento in cui si diventa un po’ più esperti perché, in verità, la riuscita della birra risente solo in minima parte della qualità dell’acqua utilizzata.Riempimento Acqua Fermentatore
 

Cosa rischio se nella scelta degli Ingredienti Birra utilizzo dell’acqua non adatta per Fare la Birra?

Nulla di particolarmente grave. Tuttavia, tra i suggerimenti per Come Fare la Birra in Casa, sconsigliamo l’uso di acqua di rubinetto perché potrebbe contenere del cloro, il quale, oltre ad incidere negativamente sul gusto della birra, potrebbe frenarne la fermentazione.
 

Metodi consigliati per ottenere acqua per Fare la Birra.

Di seguito alcuni dei sistemi più utilizzati:

  1. Far bollire per 20 minuti dell’acqua di rubinetto;
  2. Utilizzare acqua distillata insieme all’aggiunta di sali minerali;
  3. Acquistare acqua minerale naturale.

Nel caso in cui non siate esperti chimici, consigliamo la terza via in considerazione anche della poca economicità della prima opzione.
 

Come scegliere il tipo di acqua?

Occorrerà effettuare la scelta ponderando bene il cosiddetto grado di durezza. Con questo termine si indica il suo contenuto di calcio e magnesio, che, in linea teorica, limitano il formarsi delle schiume. Tuttavia, questa loro proprietà non ha peso nel nostro caso, in quanto non incide sulla formazione della schiuma della birra.
Sinteticamente, si può dire che il modo più veloce per scegliere quella da utilizzare consiste nel prendere in considerazione il contenuto di ione idro carbonico (ione HCO3-) per milligrammo di litro.
Tenendo presente questo fattore possiamo suggere di seguire queste indicazioni per tipi di birra:

  • Utilizzare le acque con al massimo 70 mg per litro per le birre di tipo lager o pilsener;
  • Quelle che contengono tra i 70 e i 250 mg per litro per le rosse, le scure o ambrate;
  • Quelle con contenuto superiore ai 250 mg per le birre scure, quali Stout, ecc…
     

Cos’altro tenere a mente?

Tra gli altri elementi e le proprietà dell’acqua che possono incidere nel Fare la Birra citiamo il suo grado di acidità che è dato dal contenuto di ione idrogeno. Non tratteremo di aspetti tecnici riguardanti le unità di misura che, essendo espresse in numeri abbastanza alti, prevedono, per semplificare, l’uso di logaritmi che poco hanno a che fare con lo scopo dell’articolo e risultano poco utili alla praticità che vogliamo inseguire.

Pertanto, per effettuare della buona birra occorre utilizzare dell’acqua che possa contare su un buon contenuto di acidità. Questa può influire sulla corposità che vogliamo dare alla nostra birra e può essere rilevata mediante l’ausilio di un pHmetro.

Essendo le acque minerali italiane per la maggior parte di tipo alcaline, che costituisce in sostanza, il contrario di quanto necessario per Fare la Birra, consigliamo di conferire un certo grado di acidità utilizzando dell’acido citrico in quanto ha il pregio di non modificare la durezza dell’acqua.
 

Per concludere

L’acqua, contrariamente a quanto si pensa, è uno degli elementi che può determinare la riuscita della Birra in Casa, ma la sua scelta si basa su un minimo di conoscenze che si possono acquisire e padroneggiare soltanto con l’esperienza.

Come abbiamo visto, ci sono dei metodi o correttivi che possono aiutarci a migliorare la qualità dell’acqua da utilizzare per Fare la Birra. Tuttavia, occorre tenere presente che si tratta di indicazioni certamente non di tipo assoluto.

A coloro i quali non sanno Come si fa la Birra o sono invece agli inizi e non conoscono ancora tutti gli elementi del processo che incidono maggiormente, consigliamo di utilizzare delle acque minerali da acquistare presso i supermercati che si caratterizzino per economicità e media durezza.

Con quest’articolo speriamo di aver stimolato il tuo interesse verso il mondo dell’Homebrewing e, nel caso tu sia già un birraio casalingo, di esserti risultati utili per accrescere le tue conoscenze e migliorare ulteriormente.
Nel caso in cui abbia reputato l’argomento interessante ti preghiamo di aiutarci a condividerlo cliccando su mi piace e condividendo sulle tue pagine social.

Presto usciremo con nuovi post riguardanti gli altri ingredienti e con consigli su Come si fa la Birra.

 

Lascia un Commento